Benvenuti nel sito di Risguardi

L’Argentina al Salon du Livre

Posted on marzo 29th, by Risguardi in Editoria, Fiere. No Comments

Al Salon du Livre di Parigi (21-24 marzo 2014), quest’anno invitata d’onore  è stata l’Argentina. Il Paese latinoamericano si è presentato con una nutrita delegazione di ospiti che, come sempre avviene in questi casi, ha suscitato moltissime polemiche in patria, dove gli organizzatori della spedizione sono stati accusati di cedere a eccessive pressioni dall’alto nel comporre la lista dei partecipanti.

Lo squadrone argentino, ciò nonostante, presentava un’ampia panoramica di nomi, dai più noti Martín Kohan, Ricardo Piglia, Claudia Piñeiro, Lucia Puenzo ad autori il cui esordio più recente è stato già ampiamente consolidato come Samanta Schweblin, Sergio Bizzio e Leopoldo Brizuela, autore di Una misma noche (Una stessa notte, trad. C.Tana, Ponte alle Grazie, 2013).

Una menzione particolare meritano Quino, che con la sua Mafalda ha creato un personaggio caro ormai a diverse generazioni di lettori, e Alberto Manguel, grande esperto del punto di vista del lettore e immancabile in ogni Fiera.

Anche l’Italia era in qualche modo parte della delegazione, con la presenza di Rosalba Campra, critica letteraria e narratrice, che per anni, insegnando Letteratura ispanoamericana all’Università Sapienza di Roma, ha promosso nel nostro Paese la conoscenza della letteratura argentina e delle altre letterature … Read More »


CREATe, copyright e tecnologia

Posted on marzo 28th, by Risguardi in Digitale, Fiere. No Comments

Un nuovo centro di ricerca dedicato allo studio dell’evoluzione del concetto di copyright e dell’esigenza di nuovi modelli d’impresa nell’era digitale è stato inaugurato dall’Arts & Humanities Research Council (AHRC) a Glasgow il 31 gennaio 2014.

Il centro, denominato CREATe (Centre for Creativity, Regulation, Enterprise and Technology), riunisce esperti provenienti da sette note università britanniche, cui sarà affidato il compito di analizzare le nuove sfide che governi, imprese e creativi si troveranno ad affrontare in un mondo sempre più orientato al digitale.

In un arco di tempo di quattro anni, saranno varati 40 progetti CREATe sull’intersezione tra cultura, economia e tecnologia allo scopo di produrre analisi e studi di settore utili allo sviluppo di nuovi quadri normativi. La ricerca avrà un ruolo importante anche nel dibattito sulla nascita di nuove tipologie di servizi. I progetti, supervisionati da esperti in diritto, finanza, economia, tecnologia, psicologia e analisi culturale, saranno finanziati grazie a un investimento di 5ml di sterline dei Research Council britannici. Un ulteriore stanziamento di 1,7ml di sterline dell’Università di Glasgow servirà a coprire nuovi posti di ricercatore, con l’obiettivo di attestare CREATe quale centro di ricerca d’eccellenza a livello internazionale.

Tra i diversi temi … Read More »