Benvenuti nel sito di Risguardi

Sovvenzioni / Svizzera

Posted on dicembre 4th, by Risguardi in Editoria. No Comments

Le traduzioni sono un elemento importante del panorama editoriale svizzero. I finanziamenti pubblici sono perlopiù destinati alle traduzioni di opere di autori svizzeri, come è il caso dei contributi ai costi di stampa versati dalla Fondazione per la Collaborazione Confederale nell’ambito di Collana ch, un progetto che dal 1974, grazie a contributi versati da tutti i Cantoni, contribuisce al finanziamento di 5-8 libri all’anno. Sostegno di cui, purtroppo, non tutti gli editori riescono a beneficiare e i cui criteri selettivi — secondo alcuni, come Daniela Koch della Rotpunktverlag di Zurigo — non sono sempre comprensibili.

Nel caso del Canton Ticino, si è assistito a un ridimensionamento dei finanziamenti attraverso la scelta di sostenere solo opere con chiari riferimenti alla realtà cantonale, decisione che a Magda Mandelli, addetta stampa della casa editrice ticinese Casagrande, è apparsa come “una preoccupante forma di chiusura e di campanilismo”.

Sul fronte dei finanziamenti pubblici, un importante contributo viene anche dalla Fondazione Pro Helvetia, che eroga circa mezzo milione di franchi all’anno a copertura dei costi di traduzione, sostegno giudicato ormai insufficiente, tanto che con il nuovo messaggio sulla cultura per gli anni 2016-2020, approvato dalle Camere Federali, è stata avanzata una … Read More »


Festival du premier roman

Posted on maggio 25th, by Risguardi in Fiere. No Comments

Davvero originale il Festival du premier roman che si tiene a Chambéry in maggio — quest’anno dal 28 al 31 del mese — perché a scegliere gli scrittori invitati è una rete internazionale di lettori che leggono le opere da selezionare, in sette lingue, tra cui l’italiano, e votano la lista di quelle giudicate più meritevoli. Nel processo di selezione sono coinvolti più di cento circoli di lettura in Francia e in altri Paesi europei, oltre a molti istituti scolastici. Alcune classi hanno inoltre lavorato a un progetto di adattamento cinematografico di alcune opere d’esordio, producendo il cortometraggio Filme-moi des mots, che sarà presentato nel corso del Festival.

Il parterre dell’edizione 2015 del Festival, la ventottesima, conta su ventuno autori rigorosamente al loro debutto letterario, che per quattro giorni animeranno dibattiti, letture e incontri con il pubblico. Non mancano i laboratori dedicati alla traduzione, alla scrittura, alla calligrafia e un atelier di formazione per lettori volontari di testi per persone non vedenti o con difficoltà di lettura, iniziativa da sempre legata a questo festival.

Tra gli autori che hanno ricevuto il loro battesimo a Chambéry per poi diventare nomi di spicco sulla scena letteraria: Michel Houellebecq, Amélie … Read More »


Il Mercato Unico Digitale

Posted on maggio 8th, by Risguardi in Digitale, Editoria. No Comments

La Commissione Europea si appresta a varare un piano per la realizzazione del cosiddetto Mercato Unico Digitale, allo scopo di rimuovere le barriere che ostacolano la circolazione di beni e servizi tra i diversi Paesi europei e di gantire a tutti i consumatori dell’Unione Europea pari accesso ai beni e ai servizi digitali, quali la TV on-demand e gli e-book, troppo spesso confinati nei rispettivi ambiti nazionali. Tra le misure previste dal piano, anche una riforma della normativa sul diritto d’autore che punti a conciliare gli interessi degli autori con quelli dei consumatori.

Con il Mercato Unico Digitale si intende creare un ambiente favorevole al networking e avviare un’economia digitale europea, con un potenziale di crescita stimato intorno ai 415 miliardi di euro e una prospettiva occupazionale di centinaia di migliaia di nuovi posti di lavoro.

Secondo Andrus Ansip, vicepresidente della Commissione Europea per il Mercato Unico Digitale, è arrivato il momento di sbarazzarsi di tutti “i paletti” che finora hanno bloccato l’espansione del digitale: le persone devono essere libere di muoversi da un Paese all’altro sia dal punto di vista fisico che virtuale e le forme innovative di business devono essere aiutate a crescere e … Read More »


Sovvenzioni alle traduzioni

Posted on maggio 6th, by Risguardi in Editoria. No Comments

Tra gli strumenti principali per favorire la diffusione della letteratura all’estero ci sono i sovvenzionamenti alle traduzioni. In occasione del XXVIII Salone del Libro di Torino, Booksinitaly  offre gratuitamente la pubblicazione Premi e incentivi alla traduzione 2015, curata da AIE-Associazione Italiana Editori in collaborazione con il Giornale della Libreria, in cui sono elencate le modalità per accedere alle sovvenzioni erogate dai  Paesi esteri a sostegno della traduzione.

In Italia, i finanziamenti erogati agli editori stranieri per la traduzione di opere italiane sono gestiti dal Ministero degli Affari Esteri. Anche se nel 2013 e 2014 il contributo è sceso da 220 a 196.000 euro, il numero di Paesi che si sono avvantaggiati di tale opportunità è salito da 30 a 38, con un aumento significativo del numero di titoli per cui è stata presentata richiesta di sovvenzionamento: da 107 a 154 (+44%), principalmente opere di autori contemporanei pubblicate da medi e grandi editori.

L’orientamento degli editori stranieri verso le sigle italiane più note evidenzia la difficoltà dei piccoli editori nostrani nel conquistare visibilità internazionale e nell’accedere agli strumenti disponibili per farsi conoscere all’estero (stand nelle fiere editoriali, finanziamenti…), come emerge da una recente analisi del Giornale della … Read More »


“Do you love your publisher?”

Posted on aprile 20th, by Risguardi in Case editrici, Editoria. No Comments

Una recente indagine dal significativo titolo “Do You Love Your Publisher?”, promossa dagli autori Harry Bingham (Regno Unito) e Jane Friedman (USA), ha sondato l’opinione di 812 scrittori, 310 dei quali residenti nel Regno Unito e in Irlanda, su temi quali l’autopubblicazione, il processo editoriale e il rapporto con gli agenti letterari e gli editori.

I risultati complessivi dell’indagine hanno evidenziato una preoccupante carenza di comunicazione tra autori ed editori (il 75% degli intervistati dichiara di non avere mai ricevuto richieste di feedback da parte dell’editore) e una diffusa insoddisfazione per l’aspetto economico (solo il 7% si considera soddisfatto del compenso ricevuto). Ciò nondimeno, il prestigio di negoziare un accordo con un editore tradizionale sembra avere un fascino inossidabile: il 32% del campione è pronto a riconoscerne l’importanza e il 54% lo ritiene uno degli aspetti allettanti della pubblicazione.

Richard Mollet, amministratore delegato della Publishers Association, ha accolto  con favore i dati, ritenendo “particolarmente gratificante, alla luce dell’attuale dibattito sull’autopubblicazione, il giudizio positivo degli autori nei confronti del ruolo degli editori e del plusvalore da essi garantito”  e dicendosi convinto che le criticità emerse dall’inchiesta saranno prese in debita considerazione dagli editori.

Di diverso avviso … Read More »


Primo Levi in inglese

Posted on aprile 20th, by Risguardi in Editoria. No Comments

A settembre, la casa editrice statunitense Liveright pubblicherà per la prima volta in lingua inglese l’edizione completa delle opere di Primo Levi (1919-1987) in tre volumi rilegati in un elegante cofanetto, che presenteranno le quattordici opere nell’ordine cronologico originale.

L’introduzione è affidata alla penna della scrittrice premio Nobel Toni Morrison e la curatela alla traduttrice Ann Goldstein, editor del New Yorker e vincitrice del prestigioso Guggenheim Fellowship. La Goldstein, che ha tradotto tre romanzi della raccolta, è stata affiancata da una squadra di nove traduttori letterari, tra cui Jonathan Galassi, traduttore delle poesie di Levi, e Stuart Wolf, che ha rivisto la propria traduzione di Se questo è un uomo eseguita sotto la supervisione di Levi negli anni Cinquanta.

Sebbene l’intenzione non fosse quella di procedere a una ritraduzione, la constatazione che le opere di Levi fino ad oggi apparse in inglese siano state pubblicate in ordine sparso, diverso da quello delle opere originali, o in edizioni incomplete, ha portato alla decisione di rimettere mano ai testi. Tredici dei quattordici romanzi sono stati tradotti ex novo, mentre uno solo uscirà in versione rivista. Per il 25% circa delle opere si tratterà della prima edizione in lingua … Read More »