Benvenuti nel sito di Risguardi

Primo Levi in inglese


Posted on aprile 20th, by Risguardi in Editoria. No Comments

A settembre, la casa editrice statunitense Liveright pubblicherà per la prima volta in lingua inglese l’edizione completa delle opere di Primo Levi (1919-1987) in tre volumi rilegati in un elegante cofanetto, che presenteranno le quattordici opere nell’ordine cronologico originale.

L’introduzione è affidata alla penna della scrittrice premio Nobel Toni Morrison e la curatela alla traduttrice Ann Goldstein, editor del New Yorker e vincitrice del prestigioso Guggenheim Fellowship. La Goldstein, che ha tradotto tre romanzi della raccolta, è stata affiancata da una squadra di nove traduttori letterari, tra cui Jonathan Galassi, traduttore delle poesie di Levi, e Stuart Wolf, che ha rivisto la propria traduzione di Se questo è un uomo eseguita sotto la supervisione di Levi negli anni Cinquanta.

Sebbene l’intenzione non fosse quella di procedere a una ritraduzione, la constatazione che le opere di Levi fino ad oggi apparse in inglese siano state pubblicate in ordine sparso, diverso da quello delle opere originali, o in edizioni incomplete, ha portato alla decisione di rimettere mano ai testi. Tredici dei quattordici romanzi sono stati tradotti ex novo, mentre uno solo uscirà in versione rivista. Per il 25% circa delle opere si tratterà della prima edizione in lingua inglese.

Particolarmente laborioso è stato il processo di acquisizione dei diritti di traduzione, durato ben cinque anni, a causa della loro frammentazione tra diverse case editrici: Schocken, Simon & Schuster, Viking, e Faber USA. Pur consapevole della generale diffidenza del pubblico statunitense nei riguardi delle opere tradotte, l’editore Bob Weil è convinto che questa edizione speciale, concepita come una strenna raffinata, saprà trovare i suoi lettori.

Per il cofanetto è prevista una prima tiratura di 20.000 copie al costo di 100 dollari l’una. Non è prevista una versione in e-book.

La Liveright Publishing Corporation è nata dall’esperienza della Boni & Liveright Press, storica casa editrice dei primi del Novecento, che, sotto la guida del fondatore Horace Liveright, ha saputo cogliere il fiore della letteratura degli anni Venti e Trenta, pubblicando alcuni tra i più famosi scrittori dell’epoca. William Faulkner, Ernest Hemingway, Sherwood Anderson, Gertrude Stein, Anita Loos, Theodore Dreiser, Ezra Pound, T.S. Eliot, E.E. Cummings, Hart Crane e Robinson Jeffers sono solo alcuni dei numerosi scrittori e poeti pubblicati dalla dinamica casa editrice insieme a importanti intellettuali europei, quali Sigmund Freud e Bertrand Russell.

Nel 2012, la W.W. Norton & Company ha rilanciato il marchio, pubblicando un catalogo inaugurale nell’intento di proseguire l’attento e sensibile lavoro di ricerca della storica casa editrice nel settore della narrativa e saggistica, mantenendo gli stessi standard elevati di produzione. Tra i nuovi titoli in uscita, i Diari di George Orwell, un provocatorio saggio del biologo Edward O.Wilson, The Social Conquest of the Earth, alcuni classici di J.G.Ballard fuori catalogo, The Drowned World e Millennium People, nonché diverse opere di autori del XX secolo tratte dal catalogo storico.

Fonte: Publishers’ Weekly | Liveright

 





Comments are closed.