Benvenuti nel sito di Risguardi

Category: Case editrici

“Do you love your publisher?”

Posted on aprile 20th, by Risguardi in Case editrici, Editoria. No Comments

Una recente indagine dal significativo titolo “Do You Love Your Publisher?”, promossa dagli autori Harry Bingham (Regno Unito) e Jane Friedman (USA), ha sondato l’opinione di 812 scrittori, 310 dei quali residenti nel Regno Unito e in Irlanda, su temi quali l’autopubblicazione, il processo editoriale e il rapporto con gli agenti letterari e gli editori.

I risultati complessivi dell’indagine hanno evidenziato una preoccupante carenza di comunicazione tra autori ed editori (il 75% degli intervistati dichiara di non avere mai ricevuto richieste di feedback da parte dell’editore) e una diffusa insoddisfazione per l’aspetto economico (solo il 7% si considera soddisfatto del compenso ricevuto). Ciò nondimeno, il prestigio di negoziare un accordo con un editore tradizionale sembra avere un fascino inossidabile: il 32% del campione è pronto a riconoscerne l’importanza e il 54% lo ritiene uno degli aspetti allettanti della pubblicazione.

Richard Mollet, amministratore delegato della Publishers Association, ha accolto  con favore i dati, ritenendo “particolarmente gratificante, alla luce dell’attuale dibattito sull’autopubblicazione, il giudizio positivo degli autori nei confronti del ruolo degli editori e del plusvalore da essi garantito”  e dicendosi convinto che le criticità emerse dall’inchiesta saranno prese in debita considerazione dagli editori.

Di diverso avviso … Read More »


Entropía, Argentina

Posted on settembre 6th, by Risguardi in Case editrici. No Comments

Entropia: grandezza che misura il disordine in un sistema fisico.
Nata a Buenos Aires nel 2004, in un momento di grande fermento e rinnovamento del sistema letterario argentino, la casa editrice Entropía ha scelto sin da subito di misurarsi con il “caos” delle nuove proposte, cogliendone gli aspetti di novità per valorizzarli.

La scommessa dei quattro soci fondatori – Valeria Castro, Sebastián Martinez Danieli, Gonzalo Castro e Juan Manuel Nadalini – è stata quella di avvicinarsi ad autori nazionali assolutamente esordienti o ancora poco noti e di trovare “divergenze ragionate e coincidenze intuitive” per arrivare di comune accordo a scegliere un manoscritto e a rischiare di farne un libro commerciabile.

Come spesso accade per progetti editoriali di nuova creazione, in cui ciascun componente del gruppo porta i suoi gusti e le sue letture, il catalogo, e quindi la cosiddetta linea editoriale, non ha preso forma sin dall’inizio. Si è andato piuttosto definendo man mano che alcune tendenze si sono affermate e che le risposte del pubblico e della critica hanno premiato questo o quell’indirizzo.

Scorrendo i titoli di Entropía si ha perciò la sensazione – più che del caos – del dinamismo dei suoi editori che, … Read More »


Media Vaca, Spagna

Posted on maggio 1st, by Risguardi in Case editrici, Fiere. No Comments

Uno degli stand che maggiormente hanno attirato l’attenzione nei numerosi corridoi dell’edizione 2014 della Fiera del libro per ragazzi di Bologna è stato senz’altro quello dell’editore spagnolo Media Vaca.

La casa editrice, il cui simbolo è appunto una mezza mucca o, per essere esatti, il quarto anteriore dell’animale, è nata a Valencia nel 1998 e da allora ha pubblicato una cinquantina di titoli. Sono pochi, e questo la dice lunga sullo sforzo dedicato a ciascuna di queste “creature” dai due patron della ditta, Vicente Ferrer Azcoiti e Begoña Lobo Abascal che, nel loro attento lavoro di ricerca, affermano di privilegiare quanto di misterioso e di poetico è ancora in grado di veicolare la cultura popolare.

Le collane previste sono cinque:

Libros para niños presenta classici della letteratura per l’infanzia, da Pel di Carota di Jules Renard ad Attraverso lo specchio di Lewis Carrol, assieme a magnifiche sorprese come Alfabeto sobre la literatura infantil di Bernardo Atxaga e a una rivisitazione di Cappuccetto Rosso (Érase veintiuna veces Caperucita Roja) ad opera di 21 illustratori giapponesi capaci di estrarre da una storia arcinota combinazioni imprevedibili.

Últimas lecturas (perché quello che abbiamo in mano è sempre l’ultimo … Read More »


Sandstone Press, Scozia

Posted on novembre 16th, by Risguardi in Case editrici. No Comments

Sandstone Press è una casa editrice indipendente scozzese, con sede a Dingwall, nel cuore delle Highlands, fondata nel 2002 dal poeta e scrittore Robert Davidson. Specializzata in letteratura per adulti, con un forte accento sulla formazione e sulla cultura locale, la casa editrice deriva il suo nome dalle antichissime rocce arenarie che in Scozia caratterizzano la zona di Torridon, a simboleggiare la creatività e la forza alla base delle sue scelte editoriali.

Dopo un esordio legato ai pamphlet poetici, Sandstone avvia una collaborazione con Highland Council’s Adult Basic Education Service e Highland Adult Literacies nell’ambito di un programma di formazione per adulti, pubblicando 12 titoli nella collana Sandstone Vista. Dalla successiva adesione alla Scottish Publishers Association (attuale Publishing Scotland), l’attività della giovane casa editrice prosegue all’insegna della saggistica — con particolare interesse per i temi legati alla cultura e al territorio scozzesi, inclusa una collana educational in gaelico — affrontando la sfida di trasformare una collocazione geografica potenzialmente svantaggiosa per logistica e credibilità in un marchio di originalità creativa.

La scelta si dimostra vincente. Forte del successo ottenuto con la saggistica, Sandstone Press sceglie di cambiare la propria denominazione da “Scottish Literary Publishing House” a “Contemporary … Read More »


Nasce Penguin Random House

Posted on agosto 22nd, by Risguardi in Case editrici, Editoria. No Comments

La fusione tra i due giganti dell’editoria Penguin e Random House, annunciata nell’ottobre 2012, si è ufficialmente completata il 1 luglio 2013, trasformando i cosiddetti Big Six, responsabili della pubblicazione di due terzi dei libri in circolazione negli Stati Uniti, nei Big Five, anche se voci di un possibile avvicinamento tra HarperCollins e Simon & Schuster potrebbero sfociare in un’ulteriore riduzione della compagine a quattro componenti (gli altri sono Hachette e MacMillan).

La nascita del colosso Penguin Random House, presentatosi orgogliosamente come “the world’s first truly global trade book publishing company”, risponde in parte alle crescenti pressioni subite negli ultimi tempi dall’editoria tradizionale, soprattutto a opera di Amazon — che ha visto la propria politica ulteriormente rafforzata dalla causa sul prezzo degli e-book vinta dall’Antitrust in Europa e negli USA contro Apple e altri editori — e in parte all’esigenza di acquisire capitali e influenza in un settore attraversato da una profonda fase di rinnovamento.

Un giro di affari di 2,6 miliardi di dollari, un quarto della produzione libraria mondiale, oltre 10.000 dipendenti (ma già si vocifera di tagli all’organico), quasi 250 sigle editoriali e 5000 titoli l’anno, queste le cifre dietro a quella che il … Read More »


New Directions, USA

Posted on giugno 8th, by Risguardi in Case editrici. No Comments

Tra le più innovative case editrici degli Stati Uniti, la newyorkese New Directions ha fatto la sua comparsa sulla scena americana nel 1936 con la pubblicazione della prima antologia ND curata da James Laughlin, allora fresco studente di Harvard.

Sulla scorta del lapidario consiglio con cui Ezra Pound aveva liquidato i suoi tentativi poetici, “finish Harvard and do something useful”, il giovane Laughlin aveva dato vita a un laboratorio di scrittura sperimentale dove gli autori potessero collaudare attraverso la pubblicazione le proprie invenzioni letterarie. Un laboratorio che, grazie alla serie di antologie degli anni Cinquanta caratterizzate dalle coloratissime copertine astratte di Alvin Lustig, farà conoscere al pubblico scrittori del calibro di Saroyan, Zukofsky, Moore, Stevens, Boyle, Schwartz, Thomas, Merton, Hawkes, Levertov, Agee, e Ferlinghetti.

Dalle prime antologie a una produzione più articolata il passo è stato breve: romanzi, opere teatrali, ma soprattutto poesia. I primi componimenti di Tennesse Williams nella raccolta Five Young American Poets, ma anche Ezra Pound e William Carlos Williams, tuttora lo “zoccolo duro” del catalogo della casa editrice.

Nata all’insegna della rivoluzione verbale, la New Directions si è andata distinguendo nel tempo per un’attenta opera di scouting, condotta sia attraverso il … Read More »