Benvenuti nel sito di Risguardi

Category: Editoria

Mercato del libro 2016

Posted on febbraio 3rd, by Risguardi in Editoria. No Comments

Il mercato del libro in Italia nel 2016 segna un +2,3%, raggiungendo i 1283 milioni di euro, anche se il numero dei lettori è in calo rispetto al 2015 (-3,1%) e la grande distribuzione non sembra ancora in grado di superare la crisi pluriennale che ha portato, tra l’altro, a una notevole riduzione dei punti di vendita.
L’offerta, d’altra parte, non manca: nel 2016 sono stati pubblicati 66.505 titoli e 74.020 e-book. I libri si acquistano principalmente nelle librerie di catena, a discapito delle piccole librerie indipendenti, e attraverso Internet.

A trainare la lettura si riconfermano i giovani nella fascia d’età 6-17 anni. Dal 1980 la produzione di libri per bambini è raddoppiata,, passando da 612 titoli agli attuali 6457. Il settore Bambini e Ragazzi è anche quello che, come volume, registra l’andamento migliore (+1,6%; 23,4% delle copie vendute; 9,8% dei titoli pubblicati).

Nel complesso, tuttavia, la fascia d’età che registra la crescita maggiore è quella degli ultrasessantenni (+9,6% rispetto al 2010). Si legge di più sui dispositivi digitali (10% dei lettori), non solo e-reader, ma anche smartphone e tablet.

Ma qual è la situazione per quanto riguarda le traduzioni?

Secondo i dati diffusi dal Ministero degli Affari Esteri, nel … Read More »


Import/Export diritti 2016

Posted on dicembre 10th, by Risguardi in Editoria, Fiere. Commenti disabilitati

Nell’ambito del programma professionale di Più Libri Più Liberi 2016, l’incontro “Vendere e comprare diritti. Quando le fiere cambiano la geografia” ha presentato un quadro dell’andamento dell’import ed export editoriale nel 2016.

La vendita  dei diritti all’estero segna un +5,9%, pari a 6.229 opere cui vanno aggiunte 1.075 coedizioni, confermando la capacità degli editori italiani di proporre efficacemente il proprio catalogo sui mercati stranieri.

Cresce del 13,5% la vendita all’estero di opere per bambini e ragazzi, passando in dieci anni dal 28,8% al 37,9% e confermandosi la punta di diamante dell’export italiano. Balzo in avanti anche per la narrativa italiana, dal 17,7% del 2007 all’attuale 35,4%, con un orientamento sempre più deciso verso la narrativa di genere e una pluralità di voci e scritture molto più evidente rispetto al passato.

Alla crescita dell’export corrisponde un calo del 4,8% nei titoli acquistati e, di conseguenza, nelle traduzioni. A fare la parte del leone nell’acquisto dei diritti è la narrativa (34,8%), seguita, quasi a pari merito, dalla letteratura per bambini e ragazzi (17,7%) e dalla saggistica (17%). Un fenomeno interessante è la crescita delle coedizioni realizzate con editori stranieri, soprattutto nel segmento ragazzi (57,7%) e illustrati (11,5%).

Read More »


Network Aldus

Posted on ottobre 18th, by Risguardi in Editoria, Fiere. No Comments

Nel giugno 2016 è nato il network europeo ALDUS, progetto co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa e coordinato da AIE-Associazione Italiana Editori, il cui intento è offrire un terreno di collaborazione e scambio per tutte le organizzazioni coinvolte nella realizzazione di eventi fieristici e professionali dedicati all’editoria.

Il consorzio, nel suo nucleo di partenza, vede coinvolte le due principali fiere internazionali del libro (Buchmesse di Francoforte e Bologna Children’s Book Fair) e le fiere nazionali di cinque Paesi europei (l’Italia, con Più Libri Più Liberi, il Portogallo, la Romania, la Lituania e la Lettonia). Sono partner del progetto anche la Federation of European Publishers (FEP) e lo European Writers’ Council (EWC) in rappresentanza dello European Union Prize for Literature.

Tra gli obiettivi del progetto, iniziative per l’internazionalizzazione delle imprese editoriali, la circolazione delle opere attraverso le traduzioni e la formazione dei professionisti del settore. Tutte le informazioni e i materiali di approfondimento elaborati nell’ambito delle iniziative ed eventi organizzati dal network saranno disponibili su una piattaforma online dedicata, l’Aldus Knowledge Hub.

Partendo dagli appuntamenti di Francoforte, molti dei quali incentrati sulle sovvenzioni alla traduzione, l’organizzazione di eventi, seminari e conferenze proseguirà  nelle … Read More »


Editoria Europa dell’Est

Posted on giugno 1st, by Risguardi in Editoria. No Comments

Alcune inchieste sul mercato editoriale nell’Europa dell’Est, riprese dal Giornale della Libreria, mostrano un panorama frammentato, influenzato dalle peculiari realtà economiche e sociali.
Al segno negativo che nel 2015 ha contraddistinto il mercato del libro in Polonia (-6,5%) e in Russia (-5,37%) è corrisposto un significativo incremento nella diffusione dell’e-book (+31%), soprattutto tra i giovani. Diverso è il caso dell’Ungheria, dove, superata la crisi economica del 2008, il declino del mercato sembra essersi finalmente arrestato, facendo segnare nel 2015 un incremento del 3,24% per un introito pari a circa 146 milioni di euro. Gran parte del segno positivo si deve ai manuali scolastici e alla letteratura per ragazzi.

Stando ai dati dell’Associazione Ceca dei Librai ed Editori, il volume del mercato editoriale è rimasto sostanzialmente stabile dal 2011, con un leggero incremento del segmento  narrativa, per una spesa annua pari a circa 260 milioni di euro, un quarto della quale attraverso Internet. Il prezzo medio di un libro è pari a quasi 9 euro. Cresce la vendita di audiolibri (+50%), ma stenta ancora ad affermarsi l’e-book, che rappresenta meno del 2% del mercato, cifra non molto lontana dalla realtà italiana (4,2%). Nella vicina Germania rappresenta il 10% e nel … Read More »


Studio “Italia Creativa”

Posted on gennaio 21st, by Risguardi in Digitale, Editoria. No Comments

Lo studio Italia Creativa, svolto da Ernst & Young per conto della Siae e in collaborazione con le associazioni di categoria del settore, ha analizzato per la prima volta le dinamiche dell’Industria della cultura e della creatività in Italia, presentandone una visione globale, quantitativa e qualitativa, di situazione e di prospettiva.

Secondo i risultati dello studio, che ha preso in esame 11 settori — Radio, Televisione e Home Entertainment, Videogiochi, Architettura, Arti Performative, Arti Visive, Cinema, Musica, Libri, Pubblicità, Quotidiani E Periodici, Libri, tenendo in considerazione sia i ricavi diretti e indiretti sia le persone coinvolte, a prescindere dall’abitualità e dalla forma contrattuale del lavoro — le industrie culturali e creative hanno generato nel 2014 un valore economico complessivo di 46,8 mld di euro, di cui l’86% diretti, cioè derivanti da attività legate direttamente alla filiera creativa.

Con circa 850.000 posti di lavoro, gli occupati nelle industrie culturali e creative rappresentano il 3,8% degli occupati totali in Italia e contribuiscono per il 2,9% al PIL, dato che colloca il settore davanti al comparto delle telecomunicazioni e subito dopo l’industria automobilistica. Nel complesso, nelle industrie creative lavorano più giovani e più donne rispetto alla media occupazionale del … Read More »


Sovvenzioni / Svizzera

Posted on dicembre 4th, by Risguardi in Editoria. No Comments

Le traduzioni sono un elemento importante del panorama editoriale svizzero. I finanziamenti pubblici sono perlopiù destinati alle traduzioni di opere di autori svizzeri, come è il caso dei contributi ai costi di stampa versati dalla Fondazione per la Collaborazione Confederale nell’ambito di Collana ch, un progetto che dal 1974, grazie a contributi versati da tutti i Cantoni, contribuisce al finanziamento di 5-8 libri all’anno. Sostegno di cui, purtroppo, non tutti gli editori riescono a beneficiare e i cui criteri selettivi — secondo alcuni, come Daniela Koch della Rotpunktverlag di Zurigo — non sono sempre comprensibili.

Nel caso del Canton Ticino, si è assistito a un ridimensionamento dei finanziamenti attraverso la scelta di sostenere solo opere con chiari riferimenti alla realtà cantonale, decisione che a Magda Mandelli, addetta stampa della casa editrice ticinese Casagrande, è apparsa come “una preoccupante forma di chiusura e di campanilismo”.

Sul fronte dei finanziamenti pubblici, un importante contributo viene anche dalla Fondazione Pro Helvetia, che eroga circa mezzo milione di franchi all’anno a copertura dei costi di traduzione, sostegno giudicato ormai insufficiente, tanto che con il nuovo messaggio sulla cultura per gli anni 2016-2020, approvato dalle Camere Federali, è stata avanzata una … Read More »