Benvenuti nel sito di Risguardi

Full Width Blog

Mercato del libro 2016

Posted on febbraio 3rd, by Risguardi in Editoria. No Comments

Il mercato del libro in Italia nel 2016 segna un +2,3%, raggiungendo i 1283 milioni di euro, anche se il numero dei lettori è in calo rispetto al 2015 (-3,1%) e la grande distribuzione non sembra ancora in grado di superare la crisi pluriennale che ha portato, tra l’altro, a una notevole riduzione dei punti di vendita.
L’offerta, d’altra parte, non manca: nel 2016 sono stati pubblicati 66.505 titoli e 74.020 e-book. I libri si acquistano principalmente nelle librerie di catena, a discapito delle piccole librerie indipendenti, e attraverso Internet.

A trainare la lettura si riconfermano i giovani nella fascia d’età 6-17 anni. Dal 1980 la produzione di libri per bambini è raddoppiata,, passando da 612 titoli agli attuali 6457. Il settore Bambini e Ragazzi è anche quello che, come volume, registra l’andamento migliore (+1,6%; 23,4% delle copie vendute; 9,8% dei titoli pubblicati).

Nel complesso, tuttavia, la fascia d’età che registra la crescita maggiore è quella degli ultrasessantenni (+9,6% rispetto al 2010). Si legge di più sui dispositivi digitali (10% dei lettori), non solo e-reader, ma anche smartphone e tablet.

Ma qual è la situazione per quanto riguarda le traduzioni?

Secondo i dati diffusi dal Ministero degli Affari Esteri, nel … Read More »

Import/Export diritti 2016

Posted on dicembre 10th, by Risguardi in Editoria, Fiere. Commenti disabilitati

Nell’ambito del programma professionale di Più Libri Più Liberi 2016, l’incontro “Vendere e comprare diritti. Quando le fiere cambiano la geografia” ha presentato un quadro dell’andamento dell’import ed export editoriale nel 2016.

La vendita  dei diritti all’estero segna un +5,9%, pari a 6.229 opere cui vanno aggiunte 1.075 coedizioni, confermando la capacità degli editori italiani di proporre efficacemente il proprio catalogo sui mercati stranieri.

Cresce del 13,5% la vendita all’estero di opere per bambini e ragazzi, passando in dieci anni dal 28,8% al 37,9% e confermandosi la punta di diamante dell’export italiano. Balzo in avanti anche per la narrativa italiana, dal 17,7% del 2007 all’attuale 35,4%, con un orientamento sempre più deciso verso la narrativa di genere e una pluralità di voci e scritture molto più evidente rispetto al passato.

Alla crescita dell’export corrisponde un calo del 4,8% nei titoli acquistati e, di conseguenza, nelle traduzioni. A fare la parte del leone nell’acquisto dei diritti è la narrativa (34,8%), seguita, quasi a pari merito, dalla letteratura per bambini e ragazzi (17,7%) e dalla saggistica (17%). Un fenomeno interessante è la crescita delle coedizioni realizzate con editori stranieri, soprattutto nel segmento ragazzi (57,7%) e illustrati (11,5%).

Read More »

Network Aldus

Posted on ottobre 18th, by Risguardi in Editoria, Fiere. No Comments

Nel giugno 2016 è nato il network europeo ALDUS, progetto co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa e coordinato da AIE-Associazione Italiana Editori, il cui intento è offrire un terreno di collaborazione e scambio per tutte le organizzazioni coinvolte nella realizzazione di eventi fieristici e professionali dedicati all’editoria.

Il consorzio, nel suo nucleo di partenza, vede coinvolte le due principali fiere internazionali del libro (Buchmesse di Francoforte e Bologna Children’s Book Fair) e le fiere nazionali di cinque Paesi europei (l’Italia, con Più Libri Più Liberi, il Portogallo, la Romania, la Lituania e la Lettonia). Sono partner del progetto anche la Federation of European Publishers (FEP) e lo European Writers’ Council (EWC) in rappresentanza dello European Union Prize for Literature.

Tra gli obiettivi del progetto, iniziative per l’internazionalizzazione delle imprese editoriali, la circolazione delle opere attraverso le traduzioni e la formazione dei professionisti del settore. Tutte le informazioni e i materiali di approfondimento elaborati nell’ambito delle iniziative ed eventi organizzati dal network saranno disponibili su una piattaforma online dedicata, l’Aldus Knowledge Hub.

Partendo dagli appuntamenti di Francoforte, molti dei quali incentrati sulle sovvenzioni alla traduzione, l’organizzazione di eventi, seminari e conferenze proseguirà  nelle … Read More »

Editoria Europa dell’Est

Posted on giugno 1st, by Risguardi in Editoria. No Comments

Alcune inchieste sul mercato editoriale nell’Europa dell’Est, riprese dal Giornale della Libreria, mostrano un panorama frammentato, influenzato dalle peculiari realtà economiche e sociali.
Al segno negativo che nel 2015 ha contraddistinto il mercato del libro in Polonia (-6,5%) e in Russia (-5,37%) è corrisposto un significativo incremento nella diffusione dell’e-book (+31%), soprattutto tra i giovani. Diverso è il caso dell’Ungheria, dove, superata la crisi economica del 2008, il declino del mercato sembra essersi finalmente arrestato, facendo segnare nel 2015 un incremento del 3,24% per un introito pari a circa 146 milioni di euro. Gran parte del segno positivo si deve ai manuali scolastici e alla letteratura per ragazzi.

Stando ai dati dell’Associazione Ceca dei Librai ed Editori, il volume del mercato editoriale è rimasto sostanzialmente stabile dal 2011, con un leggero incremento del segmento  narrativa, per una spesa annua pari a circa 260 milioni di euro, un quarto della quale attraverso Internet. Il prezzo medio di un libro è pari a quasi 9 euro. Cresce la vendita di audiolibri (+50%), ma stenta ancora ad affermarsi l’e-book, che rappresenta meno del 2% del mercato, cifra non molto lontana dalla realtà italiana (4,2%). Nella vicina Germania rappresenta il 10% e nel … Read More »

Studio “Italia Creativa”

Posted on gennaio 21st, by Risguardi in Digitale, Editoria. No Comments

Lo studio Italia Creativa, svolto da Ernst & Young per conto della Siae e in collaborazione con le associazioni di categoria del settore, ha analizzato per la prima volta le dinamiche dell’Industria della cultura e della creatività in Italia, presentandone una visione globale, quantitativa e qualitativa, di situazione e di prospettiva.

Secondo i risultati dello studio, che ha preso in esame 11 settori — Radio, Televisione e Home Entertainment, Videogiochi, Architettura, Arti Performative, Arti Visive, Cinema, Musica, Libri, Pubblicità, Quotidiani E Periodici, Libri, tenendo in considerazione sia i ricavi diretti e indiretti sia le persone coinvolte, a prescindere dall’abitualità e dalla forma contrattuale del lavoro — le industrie culturali e creative hanno generato nel 2014 un valore economico complessivo di 46,8 mld di euro, di cui l’86% diretti, cioè derivanti da attività legate direttamente alla filiera creativa.

Con circa 850.000 posti di lavoro, gli occupati nelle industrie culturali e creative rappresentano il 3,8% degli occupati totali in Italia e contribuiscono per il 2,9% al PIL, dato che colloca il settore davanti al comparto delle telecomunicazioni e subito dopo l’industria automobilistica. Nel complesso, nelle industrie creative lavorano più giovani e più donne rispetto alla media occupazionale del … Read More »

Sovvenzioni / Svizzera

Posted on dicembre 4th, by Risguardi in Editoria. No Comments

Le traduzioni sono un elemento importante del panorama editoriale svizzero. I finanziamenti pubblici sono perlopiù destinati alle traduzioni di opere di autori svizzeri, come è il caso dei contributi ai costi di stampa versati dalla Fondazione per la Collaborazione Confederale nell’ambito di Collana ch, un progetto che dal 1974, grazie a contributi versati da tutti i Cantoni, contribuisce al finanziamento di 5-8 libri all’anno. Sostegno di cui, purtroppo, non tutti gli editori riescono a beneficiare e i cui criteri selettivi — secondo alcuni, come Daniela Koch della Rotpunktverlag di Zurigo — non sono sempre comprensibili.

Nel caso del Canton Ticino, si è assistito a un ridimensionamento dei finanziamenti attraverso la scelta di sostenere solo opere con chiari riferimenti alla realtà cantonale, decisione che a Magda Mandelli, addetta stampa della casa editrice ticinese Casagrande, è apparsa come “una preoccupante forma di chiusura e di campanilismo”.

Sul fronte dei finanziamenti pubblici, un importante contributo viene anche dalla Fondazione Pro Helvetia, che eroga circa mezzo milione di franchi all’anno a copertura dei costi di traduzione, sostegno giudicato ormai insufficiente, tanto che con il nuovo messaggio sulla cultura per gli anni 2016-2020, approvato dalle Camere Federali, è stata avanzata una … Read More »

Festival du premier roman

Posted on maggio 25th, by Risguardi in Fiere. No Comments

Davvero originale il Festival du premier roman che si tiene a Chambéry in maggio — quest’anno dal 28 al 31 del mese — perché a scegliere gli scrittori invitati è una rete internazionale di lettori che leggono le opere da selezionare, in sette lingue, tra cui l’italiano, e votano la lista di quelle giudicate più meritevoli. Nel processo di selezione sono coinvolti più di cento circoli di lettura in Francia e in altri Paesi europei, oltre a molti istituti scolastici. Alcune classi hanno inoltre lavorato a un progetto di adattamento cinematografico di alcune opere d’esordio, producendo il cortometraggio Filme-moi des mots, che sarà presentato nel corso del Festival.

Il parterre dell’edizione 2015 del Festival, la ventottesima, conta su ventuno autori rigorosamente al loro debutto letterario, che per quattro giorni animeranno dibattiti, letture e incontri con il pubblico. Non mancano i laboratori dedicati alla traduzione, alla scrittura, alla calligrafia e un atelier di formazione per lettori volontari di testi per persone non vedenti o con difficoltà di lettura, iniziativa da sempre legata a questo festival.

Tra gli autori che hanno ricevuto il loro battesimo a Chambéry per poi diventare nomi di spicco sulla scena letteraria: Michel Houellebecq, Amélie … Read More »

Il Mercato Unico Digitale

Posted on maggio 8th, by Risguardi in Digitale, Editoria. No Comments

La Commissione Europea si appresta a varare un piano per la realizzazione del cosiddetto Mercato Unico Digitale, allo scopo di rimuovere le barriere che ostacolano la circolazione di beni e servizi tra i diversi Paesi europei e di gantire a tutti i consumatori dell’Unione Europea pari accesso ai beni e ai servizi digitali, quali la TV on-demand e gli e-book, troppo spesso confinati nei rispettivi ambiti nazionali. Tra le misure previste dal piano, anche una riforma della normativa sul diritto d’autore che punti a conciliare gli interessi degli autori con quelli dei consumatori.

Con il Mercato Unico Digitale si intende creare un ambiente favorevole al networking e avviare un’economia digitale europea, con un potenziale di crescita stimato intorno ai 415 miliardi di euro e una prospettiva occupazionale di centinaia di migliaia di nuovi posti di lavoro.

Secondo Andrus Ansip, vicepresidente della Commissione Europea per il Mercato Unico Digitale, è arrivato il momento di sbarazzarsi di tutti “i paletti” che finora hanno bloccato l’espansione del digitale: le persone devono essere libere di muoversi da un Paese all’altro sia dal punto di vista fisico che virtuale e le forme innovative di business devono essere aiutate a crescere e … Read More »

Sovvenzioni alle traduzioni

Posted on maggio 6th, by Risguardi in Editoria. No Comments

Tra gli strumenti principali per favorire la diffusione della letteratura all’estero ci sono i sovvenzionamenti alle traduzioni. In occasione del XXVIII Salone del Libro di Torino, Booksinitaly  offre gratuitamente la pubblicazione Premi e incentivi alla traduzione 2015, curata da AIE-Associazione Italiana Editori in collaborazione con il Giornale della Libreria, in cui sono elencate le modalità per accedere alle sovvenzioni erogate dai  Paesi esteri a sostegno della traduzione.

In Italia, i finanziamenti erogati agli editori stranieri per la traduzione di opere italiane sono gestiti dal Ministero degli Affari Esteri. Anche se nel 2013 e 2014 il contributo è sceso da 220 a 196.000 euro, il numero di Paesi che si sono avvantaggiati di tale opportunità è salito da 30 a 38, con un aumento significativo del numero di titoli per cui è stata presentata richiesta di sovvenzionamento: da 107 a 154 (+44%), principalmente opere di autori contemporanei pubblicate da medi e grandi editori.

L’orientamento degli editori stranieri verso le sigle italiane più note evidenzia la difficoltà dei piccoli editori nostrani nel conquistare visibilità internazionale e nell’accedere agli strumenti disponibili per farsi conoscere all’estero (stand nelle fiere editoriali, finanziamenti…), come emerge da una recente analisi del Giornale della … Read More »

“Do you love your publisher?”

Posted on aprile 20th, by Risguardi in Case editrici, Editoria. No Comments

Una recente indagine dal significativo titolo “Do You Love Your Publisher?”, promossa dagli autori Harry Bingham (Regno Unito) e Jane Friedman (USA), ha sondato l’opinione di 812 scrittori, 310 dei quali residenti nel Regno Unito e in Irlanda, su temi quali l’autopubblicazione, il processo editoriale e il rapporto con gli agenti letterari e gli editori.

I risultati complessivi dell’indagine hanno evidenziato una preoccupante carenza di comunicazione tra autori ed editori (il 75% degli intervistati dichiara di non avere mai ricevuto richieste di feedback da parte dell’editore) e una diffusa insoddisfazione per l’aspetto economico (solo il 7% si considera soddisfatto del compenso ricevuto). Ciò nondimeno, il prestigio di negoziare un accordo con un editore tradizionale sembra avere un fascino inossidabile: il 32% del campione è pronto a riconoscerne l’importanza e il 54% lo ritiene uno degli aspetti allettanti della pubblicazione.

Richard Mollet, amministratore delegato della Publishers Association, ha accolto  con favore i dati, ritenendo “particolarmente gratificante, alla luce dell’attuale dibattito sull’autopubblicazione, il giudizio positivo degli autori nei confronti del ruolo degli editori e del plusvalore da essi garantito”  e dicendosi convinto che le criticità emerse dall’inchiesta saranno prese in debita considerazione dagli editori.

Di diverso avviso … Read More »

Primo Levi in inglese

Posted on aprile 20th, by Risguardi in Editoria. No Comments

A settembre, la casa editrice statunitense Liveright pubblicherà per la prima volta in lingua inglese l’edizione completa delle opere di Primo Levi (1919-1987) in tre volumi rilegati in un elegante cofanetto, che presenteranno le quattordici opere nell’ordine cronologico originale.

L’introduzione è affidata alla penna della scrittrice premio Nobel Toni Morrison e la curatela alla traduttrice Ann Goldstein, editor del New Yorker e vincitrice del prestigioso Guggenheim Fellowship. La Goldstein, che ha tradotto tre romanzi della raccolta, è stata affiancata da una squadra di nove traduttori letterari, tra cui Jonathan Galassi, traduttore delle poesie di Levi, e Stuart Wolf, che ha rivisto la propria traduzione di Se questo è un uomo eseguita sotto la supervisione di Levi negli anni Cinquanta.

Sebbene l’intenzione non fosse quella di procedere a una ritraduzione, la constatazione che le opere di Levi fino ad oggi apparse in inglese siano state pubblicate in ordine sparso, diverso da quello delle opere originali, o in edizioni incomplete, ha portato alla decisione di rimettere mano ai testi. Tredici dei quattordici romanzi sono stati tradotti ex novo, mentre uno solo uscirà in versione rivista. Per il 25% circa delle opere si tratterà della prima edizione in lingua … Read More »

Fiera di Bologna 2015

Posted on aprile 19th, by Risguardi in Editoria, Fiere. Commenti disabilitati

L’edizione 2015 della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna ha visto un 10% di incremento nel numero di visitatori stranieri, con oltre 35.000 presenze e 1200 espositori di 77 Paesi.

La fiera, aperta solo agli operatori professionali, è stata preceduta dal Weekend dei Giovani Lettori una settimana dedicata a famiglie e bambini, con 32 workshop ed eventi speciali, inclusa una seguitissima retrospettiva dedicata al 150º anniversario della pubblicazione di Alice nel Paese delle Meraviglie.

Il giorno prima della fiera, produttori e sviluppatori di app per bambini si sono riuniti per la seconda edizione di Dust or Magic, incontro annuale dedicato alle nuove tecnologie, che quest’anno ha visto My Very Hungry Caterpillar della irlandese StoryToys vincere il BolognaRagazzi Digital Award. Nel discorso di apertura, Warren Buckleitner, fondatore del Dust or Magic Institute ha sottolineato l’importanza di creare  una “squilibrio” nel processo di apprendimento, cioè, un elemento di confusione positivo nella mente del bambino che favorisca la crescita e i nuovi apprendimenti. Per quanto riguarda il design, Buckleitner si è detto favorevole a un approccio il più possibile minimalista: “Capire quando lasciare lo spazio in bianco. Capire quando è il momento di lasciare che il bambino prenda il … Read More »

L’editoria per ragazzi 2014

Posted on aprile 3rd, by Risguardi in Editoria. No Comments

Il 2014 dell’editoria italiana per ragazzi si è chiuso con un segno positivo e il segmento è cresciuto sia in termini di valore (+5,7%) che di volume (+2,7%). Altri segni incoraggianti arrivano dalla produzione, che, dopo il calo del 2013, torna a crescere con un +5,5% (dati completi).
Cresce anche la vendita di diritti a editori stranieri, con un +6,8%. L’osservatorio del Gruppo degli editori per ragazzi dell’AIE (Associazione Italiana Editori), attivo da cinque anni, segnala che nel 2014 sono stati venduti 2.167 diritti di edizione, tra i cui acquirenti figurano Paesi emergenti come la Corea del Sud, l’Europa balcanica, la Turchia, la Polonia, l’Ungheria, i Paesi africani, mentre è rallentato l’acquisto di titoli da Paesi stranieri (840 nell’ultimo anno) pari a un calo del 4,4%. Il principale bacino di riferimento per l’acquisto di titoli stranieri è rappresentato ancora una volta dai Paesi anglofoni – Regno Unito, Stati Uniti e Canada – un importante segmento di mercato verso il quale, tuttavia, siamo riusciti a indirizzare solo il 6% dei titoli venduti.

Dal punto di vista della dimensione d’impresa, nel 2014 il 95% dei titoli venduti sono di grandi case editrici o di marchi ad esse collegate, mentre il … Read More »

L’editoria in Francia nel 2014

Posted on marzo 25th, by Risguardi in Editoria. No Comments

Presentati al Salon du Livre di Parigi i dati elaborati dall’agenzia di analisi di mercato GfK relativi all’andamento del settore editoriale in Francia nel 2014. Un settore che, stando al rapporto, regge il colpo della crisi, pur attraversato da profondi cambiamenti.
Una forte base di lettori (più di 26 milioni gli abitanti sopra i 15 anni che hanno acquistato almeno un libro l’anno scorso, in Italia sono 19,5), un calo del volume d’affari (-1,3%, pari a 3,9 miliardi di euro), e del numero di copie vendute (-1,4%, per un totale di 351 milioni di copie), una crescita del libro digitale (+60% rispetto al 2013), questi i dati salienti del settore.
Il calo più drammatico lo ha subito il settore saggistica e non fiction, trascinato in basso dal drastico calo di vendite delle opere reference per la grande disponibilità di risorse Internet, mentre, in linea con quanto avviene in Italia, il settore per ragazzi registra buoni risultati, con una crescita del +6,7%.
Un vero fenomeno di mercato sono i libri da colorare per adulti, albi illustrati con motivi decorativi che il lettore può colorare a piacimento per scaricare lo stress. Tra i titoli di maggiore successo, Jardin Secret (Secret Garden, Laurence King Publishing) dell’illustratrice … Read More »

Frankfurt Buchmesse 2014

Posted on ottobre 24th, by Risguardi in Digitale, Editoria, Fiere. No Comments

La 66a edizione della Fiera di Francoforte, tenutasi dall’8 al 12 ottobre 2014, pur registrando un calo nel numero delle presenze — 142.921 visitatori professionisti, circa il 2% in meno rispetto all’edizione 2013, e 269.534 visitatori complessivi, con una flessione di quasi il 2,2% —, è stata accolta con immutato entusiasmo dai professionisti del settore. Particolarmente animato il centro dedicato agli agenti letterari e anche i relatori che hanno affollato il ricco programma di incontri professionali hanno espresso ottimismo sul futuro dell’editoria e sulla sua capacità di “svoltare l’angolo”.

Nel suo discorso di apertura della fiera, Brian Murray della HarperCollins ha parlato di una “nuova era di sperimentazione” che ha già fruttato risultati positivi per gli editori. “Nel settore digitale, ogni volta che si avvia una collaborazione con un nuovo partner o si elabora una nuova offerta si aprono nuove opportunità per il merchandising. Anche se lo spazio per il marketing all’interno delle librerie tradizionali si è ridotto, ogni volta che si introduce un modello digitale originale o un nuovo partner per la distribuzione si creano nuove opportunità di promozione. Bisogna essere all’avanguardia, sperimentare le cose.”

Lo scambio dei diritti resta, naturalmente, la linfa vitale della … Read More »

Grayhawk Agency, Taiwan

Posted on ottobre 24th, by Risguardi in Editoria. No Comments

In una recente intervista a Publishers Weekly, Gray Tan, fondatore e presidente della Grayhawk Agency con sede a Taiwan — rappresentante di importanti autori quali Khaled Hosseini e Jonathan Franzen — ha illustrato alcune tendenze del mercato editoriale in Cina e a Taiwan.

“In Cina tutti sono in cerca di libri da cui sono state tratte serie televisive. House of Cards (in Italia, Gli intrighi del potere) ne è un esempio, ma abbiamo venduto anche altre serie americane famose, come Outlander e la serie di Miriam Black. La triste realtà è che a Taiwan nessuno legge narrativa e non si vende nulla da cui non sia stato tratto un film. Ciò nonostante, quest’anno sono stati pubblicati diversi manuali di successo su come scrivere un romanzo o una sceneggiatura. È come se nessuno volesse ascoltare le storie degli altri e fosse interessato solo a raccontare la propria.

Una delle maggiori sfide per chi rappresenta titoli americani ed europei è la lentezza con cui gli editori cinesi valutano i libri, almeno per quanto riguarda la narrativa. La Cina e Taiwan sono perlopiù mercati che “seguono la scia”, in cui gli editor leggono lentamente, in pochi si affidano agli … Read More »

Entropía, Argentina

Posted on settembre 6th, by Risguardi in Case editrici. No Comments

Entropia: grandezza che misura il disordine in un sistema fisico.
Nata a Buenos Aires nel 2004, in un momento di grande fermento e rinnovamento del sistema letterario argentino, la casa editrice Entropía ha scelto sin da subito di misurarsi con il “caos” delle nuove proposte, cogliendone gli aspetti di novità per valorizzarli.

La scommessa dei quattro soci fondatori – Valeria Castro, Sebastián Martinez Danieli, Gonzalo Castro e Juan Manuel Nadalini – è stata quella di avvicinarsi ad autori nazionali assolutamente esordienti o ancora poco noti e di trovare “divergenze ragionate e coincidenze intuitive” per arrivare di comune accordo a scegliere un manoscritto e a rischiare di farne un libro commerciabile.

Come spesso accade per progetti editoriali di nuova creazione, in cui ciascun componente del gruppo porta i suoi gusti e le sue letture, il catalogo, e quindi la cosiddetta linea editoriale, non ha preso forma sin dall’inizio. Si è andato piuttosto definendo man mano che alcune tendenze si sono affermate e che le risposte del pubblico e della critica hanno premiato questo o quell’indirizzo.

Scorrendo i titoli di Entropía si ha perciò la sensazione – più che del caos – del dinamismo dei suoi editori che, … Read More »

Fiera del Libro di Pechino 2014

Posted on settembre 5th, by Risguardi in Digitale, Editoria, Fiere. No Comments

La XXI fiera del libro di Pechino (27-31 agosto 2014), principale appuntamento per lo scambio dei diritti nell’area asiatica, il cui Paese ospite d’onore per quest’anno è stato la Turchia, si è aperta sotto i migliori auspici, salutata da una considerevole folla di visitatori e soprattutto da un’intensa attività editoriale che ha visto in fermento le tante agenzie letterarie internazionali presenti alla manifestazione. Non c’è da stupirsi, considerati i numeri del mercato cinese: oltre 400.000 titoli pubblicati nel 2012, con una crescita del 10% dei titoli importati; un fatturato previsto per il 2014 di 14,6 miliardi di dollari, con una crescita media stabile dell’11,3% nel corso degli anni precedenti.

Secondo Jackie Huang, responsabile della Andrew Numberg Associates International, il mercato è caratterizzato da una forte richiesta di opere per giovanissimi lettori — basti considerare che il numero dei piccoli lettori cinesi supera quello dell’intera popolazione statunitense: 251 milioni di lettori nella fascia d’età 0-14 — con un particolare interesse per gli illustratori famosi e le storie con valori morali, segnale di una maggiore attenzione da parte dei genitori all’istruzione dei propri figli in età prescolare, ma anche di una maggiore capacità degli editori e degli insegnanti nella promozione … Read More »

Autori tedeschi vs Amazon

Posted on agosto 31st, by Risguardi in Digitale, Editoria. No Comments

Oltre 1000 scrittori tedeschi, austriaci e svizzeri, con il sostegno di centinaia di artisti e lettori, hanno scelto di unirsi alla recente protesta dei 900 colleghi statunitensi riuniti sotto la bandiera di Authors United contro le strategie commerciali di Amazon, accusandolo in una lettera aperta sul New York Times di manipolare le segnalazioni di libri consigliati e di mentire ai clienti sulla effettiva disponibilità delle opere come ritorsione nella controversia sul prezzo degli e-book che da qualche mese oppone il gigante dell’e-commerce americano ad alcuni importanti editori internazionali.

La decisione di pubblicare la lettera attraverso un sito dedicato per sollecitare nuove adesioni è stata presa in vista dell’imminente fiera editoriale di Francoforte e dell’inizio di una nuova stagione di trattative commerciali. L’iniziativa sarebbe solo la prima di una serie di azioni dimostrative tese a sensibilizzare i lettori previste nell’ambito della manifestazione editoriale di ottobre.

Pur facendo riferimento a un mercato editoriale come quello della Germania e dell’Austria — dove, a differenza degli Stati Uniti o della Gran Bretagna, il prezzo dei libri è protetto da leggi che impediscono il ricorso a sconti selvaggi e altre pratiche puramente commerciali, tutelando così la sopravvivenza di editori piccoli o … Read More »

FutureBook Hack 2014

Posted on maggio 16th, by Risguardi in Digitale, Editoria. No Comments

Il 14 e 15 giugno prossimi, la capitale britannica vedrà i responsabili delle più importanti case editrici incontrare esperti di diversi settori dell’informatica nell’ambito di FutureBook Hack alla ricerca di soluzioni innovative per l’industria editoriale. Non è la prima volta che incontri simili vengono organizzati come piattaforme di brainstorming per affrontare i problemi di settori quali media, musica, sanità e perfino interventi d’emergenza; la novità risiede nel fatto che stavolta a finire sotto la lente degli esperti, e con il contributo di così tante menti creative, è il mercato editoriale britannico. Numerosi i soggetti illustri coinvolti nel progetto: da Pan Macmillan, HarperCollins, Simon & Schuster, Penguin Random House e Faber & Faber all’agenzia internazionale William Morris Endeavor (WME) e la rivista The Bookseller fino allo University College London.

L’idea di partenza, lanciata da Simon Trewin della WME nel corso del convegno FutureBook tenutosi nel 2013, è quella di far uscire l’editoria dalla sua torre d’avorio e individuare nuove prospettive attraverso l’interazione con la comunità tecnologica. “Usare il digitale per creare prodotti accattivanti, ripensare i modelli, distribuire più libri e guidare la trasformazione dell’industria”, questa la dichiarazione d’intenti di Nick Perrett, responsabile del settore digitale della HarperCollins.

Read More »

Media Vaca, Spagna

Posted on maggio 1st, by Risguardi in Case editrici, Fiere. No Comments

Uno degli stand che maggiormente hanno attirato l’attenzione nei numerosi corridoi dell’edizione 2014 della Fiera del libro per ragazzi di Bologna è stato senz’altro quello dell’editore spagnolo Media Vaca.

La casa editrice, il cui simbolo è appunto una mezza mucca o, per essere esatti, il quarto anteriore dell’animale, è nata a Valencia nel 1998 e da allora ha pubblicato una cinquantina di titoli. Sono pochi, e questo la dice lunga sullo sforzo dedicato a ciascuna di queste “creature” dai due patron della ditta, Vicente Ferrer Azcoiti e Begoña Lobo Abascal che, nel loro attento lavoro di ricerca, affermano di privilegiare quanto di misterioso e di poetico è ancora in grado di veicolare la cultura popolare.

Le collane previste sono cinque:

Libros para niños presenta classici della letteratura per l’infanzia, da Pel di Carota di Jules Renard ad Attraverso lo specchio di Lewis Carrol, assieme a magnifiche sorprese come Alfabeto sobre la literatura infantil di Bernardo Atxaga e a una rivisitazione di Cappuccetto Rosso (Érase veintiuna veces Caperucita Roja) ad opera di 21 illustratori giapponesi capaci di estrarre da una storia arcinota combinazioni imprevedibili.

Últimas lecturas (perché quello che abbiamo in mano è sempre l’ultimo … Read More »

Fiera del libro di Bologna 2014

Posted on aprile 30th, by Risguardi in Editoria, Fiere. No Comments

“Vivace”, “animata”, “chiassosa”: questi alcuni degli aggettivi usati dai responsabili delle maggiori case editrici straniere presenti al tradizionale appuntamento primaverile con la Fiera del libro per ragazzi di Bologna per descrivere l’atmosfera della manifestazione. Stando a quanto dichiarato da Anthony Forbes Watson della Pan Macmillan in uno speciale del Bookseller dedicato alla fiera, l’effervescenza dell’edizione 2014 è il riflesso di un mercato ancora florido a livello internazionale malgrado la crisi, caratterizzato da un numero elevato di co-edizioni e da una sostanziale stabilità di vendite. Barbara Marcus, presidente della divisione ragazzi della Random House USA, ha posto l’accento sul crescente interesse degli autori e del pubblico per personaggi e temi forti, tradotto in una maggiore presenza di romanzi stand-alone e, in generale, in una maggiore maturità narrativa. Malgrado l’ottimismo degli editori inglesi e statunitensi e l’interesse dei mercati di lingua inglese per il digitale, il mercato delle traduzioni resta tuttavia orientato perlopiù su forme tradizionali di pubblicazione, come nota Louise Knight della Egmont.

Allargando lo sguardo ai mercati di lingua non inglese, Li Xueqian della CBBY, sezione cinese dell’International Board on Books for Young People (IBBY), e presidente della China Children’s Press and Publication Group (CCPPG), lamenta la … Read More »

L’Argentina al Salon du Livre

Posted on marzo 29th, by Risguardi in Editoria, Fiere. No Comments

Al Salon du Livre di Parigi (21-24 marzo 2014), quest’anno invitata d’onore  è stata l’Argentina. Il Paese latinoamericano si è presentato con una nutrita delegazione di ospiti che, come sempre avviene in questi casi, ha suscitato moltissime polemiche in patria, dove gli organizzatori della spedizione sono stati accusati di cedere a eccessive pressioni dall’alto nel comporre la lista dei partecipanti.

Lo squadrone argentino, ciò nonostante, presentava un’ampia panoramica di nomi, dai più noti Martín Kohan, Ricardo Piglia, Claudia Piñeiro, Lucia Puenzo ad autori il cui esordio più recente è stato già ampiamente consolidato come Samanta Schweblin, Sergio Bizzio e Leopoldo Brizuela, autore di Una misma noche (Una stessa notte, trad. C.Tana, Ponte alle Grazie, 2013).

Una menzione particolare meritano Quino, che con la sua Mafalda ha creato un personaggio caro ormai a diverse generazioni di lettori, e Alberto Manguel, grande esperto del punto di vista del lettore e immancabile in ogni Fiera.

Anche l’Italia era in qualche modo parte della delegazione, con la presenza di Rosalba Campra, critica letteraria e narratrice, che per anni, insegnando Letteratura ispanoamericana all’Università Sapienza di Roma, ha promosso nel nostro Paese la conoscenza della letteratura argentina e delle altre letterature … Read More »

CREATe, copyright e tecnologia

Posted on marzo 28th, by Risguardi in Digitale, Fiere. No Comments

Un nuovo centro di ricerca dedicato allo studio dell’evoluzione del concetto di copyright e dell’esigenza di nuovi modelli d’impresa nell’era digitale è stato inaugurato dall’Arts & Humanities Research Council (AHRC) a Glasgow il 31 gennaio 2014.

Il centro, denominato CREATe (Centre for Creativity, Regulation, Enterprise and Technology), riunisce esperti provenienti da sette note università britanniche, cui sarà affidato il compito di analizzare le nuove sfide che governi, imprese e creativi si troveranno ad affrontare in un mondo sempre più orientato al digitale.

In un arco di tempo di quattro anni, saranno varati 40 progetti CREATe sull’intersezione tra cultura, economia e tecnologia allo scopo di produrre analisi e studi di settore utili allo sviluppo di nuovi quadri normativi. La ricerca avrà un ruolo importante anche nel dibattito sulla nascita di nuove tipologie di servizi. I progetti, supervisionati da esperti in diritto, finanza, economia, tecnologia, psicologia e analisi culturale, saranno finanziati grazie a un investimento di 5ml di sterline dei Research Council britannici. Un ulteriore stanziamento di 1,7ml di sterline dell’Università di Glasgow servirà a coprire nuovi posti di ricercatore, con l’obiettivo di attestare CREATe quale centro di ricerca d’eccellenza a livello internazionale.

Tra i diversi temi … Read More »

Videointervista a Nysenholc

Posted on dicembre 30th, by Risguardi in Scrittura, Video. No Comments

Videointervista con lo scrittore belga Adolphe Nysenholc sul suo romanzo Bubelè, l’enfant à l’ombre, promosso in Italia da Risguardi. Una ricostruzione dall’interno in cui l’adulto che scrive si mette all’ascolto del bambino che è stato per restituirci le sue parole smarrite. Un mondo dove si nascondono i bambini è un mondo che ha perso la ragione, e che tuttavia non cessa di mostrarci come le ferite si sanano attraverso i gesti d’amore.

Sandstone Press, Scozia

Posted on novembre 16th, by Risguardi in Case editrici. No Comments

Sandstone Press è una casa editrice indipendente scozzese, con sede a Dingwall, nel cuore delle Highlands, fondata nel 2002 dal poeta e scrittore Robert Davidson. Specializzata in letteratura per adulti, con un forte accento sulla formazione e sulla cultura locale, la casa editrice deriva il suo nome dalle antichissime rocce arenarie che in Scozia caratterizzano la zona di Torridon, a simboleggiare la creatività e la forza alla base delle sue scelte editoriali.

Dopo un esordio legato ai pamphlet poetici, Sandstone avvia una collaborazione con Highland Council’s Adult Basic Education Service e Highland Adult Literacies nell’ambito di un programma di formazione per adulti, pubblicando 12 titoli nella collana Sandstone Vista. Dalla successiva adesione alla Scottish Publishers Association (attuale Publishing Scotland), l’attività della giovane casa editrice prosegue all’insegna della saggistica — con particolare interesse per i temi legati alla cultura e al territorio scozzesi, inclusa una collana educational in gaelico — affrontando la sfida di trasformare una collocazione geografica potenzialmente svantaggiosa per logistica e credibilità in un marchio di originalità creativa.

La scelta si dimostra vincente. Forte del successo ottenuto con la saggistica, Sandstone Press sceglie di cambiare la propria denominazione da “Scottish Literary Publishing House” a “Contemporary … Read More »

FLIP, Fiera di Paraty, Brasile

Posted on agosto 26th, by Risguardi in Fiere. No Comments

Dal 3 al 7 luglio 2013 la suggestiva cittadina di Paraty è stata teatro della undicesima edizione della FLIP (Festa Internacional Literária de Paraty), diventata ormai la più importante manifestazione letteraria del Brasile. Il centro storico della cittadina possiede alcune belle testimonianze del periodo coloniale, un selciato di pietre irregolari, che di fatto obbliga a camminare guardandosi i piedi, e si affaccia su una baia da cartolina disseminata di isole. Nonostante il gran numero di pousadas che offrono ospitalità ai turisti delle lettere, la distanza dai grandi centri urbani e il moltiplicarsi, durante i giorni del festival, di una popolazione in cui si mischiano addetti ai lavori, agiati carioca con smanie letterarie e gitanti della domenica, porta a un’impennata dei prezzi che di certo non favorisce la partecipazione dei più giovani.

Il principale finanziatore della Festa è il Ministero della Cultura, insieme alla Municipalità di Rio de Janeiro e all’associazione Casa Azul, un organismo locale nato negli anni 90 con un ambizioso progetto di riqualificazione degli spazi pubblici cittadini. Partner importanti dal punto di vista economico sono alcune banche (Itaú Unibanco, BNDES), oltre a grandi imprese brasiliane (Embratel, CFPL Energia, Petrobras, Eletrobras) e a fondazioni culturali (Fundação … Read More »

Nasce Penguin Random House

Posted on agosto 22nd, by Risguardi in Case editrici, Editoria. No Comments

La fusione tra i due giganti dell’editoria Penguin e Random House, annunciata nell’ottobre 2012, si è ufficialmente completata il 1 luglio 2013, trasformando i cosiddetti Big Six, responsabili della pubblicazione di due terzi dei libri in circolazione negli Stati Uniti, nei Big Five, anche se voci di un possibile avvicinamento tra HarperCollins e Simon & Schuster potrebbero sfociare in un’ulteriore riduzione della compagine a quattro componenti (gli altri sono Hachette e MacMillan).

La nascita del colosso Penguin Random House, presentatosi orgogliosamente come “the world’s first truly global trade book publishing company”, risponde in parte alle crescenti pressioni subite negli ultimi tempi dall’editoria tradizionale, soprattutto a opera di Amazon — che ha visto la propria politica ulteriormente rafforzata dalla causa sul prezzo degli e-book vinta dall’Antitrust in Europa e negli USA contro Apple e altri editori — e in parte all’esigenza di acquisire capitali e influenza in un settore attraversato da una profonda fase di rinnovamento.

Un giro di affari di 2,6 miliardi di dollari, un quarto della produzione libraria mondiale, oltre 10.000 dipendenti (ma già si vocifera di tagli all’organico), quasi 250 sigle editoriali e 5000 titoli l’anno, queste le cifre dietro a quella che il … Read More »

New Directions, USA

Posted on giugno 8th, by Risguardi in Case editrici. No Comments

Tra le più innovative case editrici degli Stati Uniti, la newyorkese New Directions ha fatto la sua comparsa sulla scena americana nel 1936 con la pubblicazione della prima antologia ND curata da James Laughlin, allora fresco studente di Harvard.

Sulla scorta del lapidario consiglio con cui Ezra Pound aveva liquidato i suoi tentativi poetici, “finish Harvard and do something useful”, il giovane Laughlin aveva dato vita a un laboratorio di scrittura sperimentale dove gli autori potessero collaudare attraverso la pubblicazione le proprie invenzioni letterarie. Un laboratorio che, grazie alla serie di antologie degli anni Cinquanta caratterizzate dalle coloratissime copertine astratte di Alvin Lustig, farà conoscere al pubblico scrittori del calibro di Saroyan, Zukofsky, Moore, Stevens, Boyle, Schwartz, Thomas, Merton, Hawkes, Levertov, Agee, e Ferlinghetti.

Dalle prime antologie a una produzione più articolata il passo è stato breve: romanzi, opere teatrali, ma soprattutto poesia. I primi componimenti di Tennesse Williams nella raccolta Five Young American Poets, ma anche Ezra Pound e William Carlos Williams, tuttora lo “zoccolo duro” del catalogo della casa editrice.

Nata all’insegna della rivoluzione verbale, la New Directions si è andata distinguendo nel tempo per un’attenta opera di scouting, condotta sia attraverso il … Read More »

Cosac Naify, Brasile

Posted on giugno 5th, by Risguardi in Case editrici. No Comments

La casa editrice Cosac Naify, che prende il nome dai due soci fondatori, debutta nel 1997 con l’opera Barroco de lírios dell’artista plastico Tunga. [pullquote align="left"]Il libro come oggetto d’arte è fin dall’inizio uno dei fiori all’occhiello degli editori, la cui cifra peculiare, nel panorama editoriale brasiliano, sta proprio nell’estrema cura rivolta alle illustrazioni e al progetto grafico.[/pullquote]
Uno dei punti di forza  della produzione riguarda il settore del libro d’arte, dalle monografie dedicate agli artisti brasiliani ai classici della critica d’arte, tra cui i testi di Giulio Carlo Argan e lo studio su Piero della Francesca di Roberto Longhi. Questa attenzione speciale alle arti ha condotto a coedizioni di prim’ordine, ad esempio con il MoMa di New York, con la Pinacoteca di Stato di São Paulo o con il Museo di Arte Contemporanea di Chicago. Da segnalare, sempre in questo campo, le opere sul design, la grafica, la fotografia e soprattutto l’architettura (con volumi su Oscar Niemeyer, Lucio Costa, Vilanova Artigas e l’italo-brasiliana Lina Bo Bardi).

Una collana è dedicata alla musica e alla danza (con una monografia su João Gilberto) e una alla moda.
Una sezione infine si rivolge alla storia del cinema e ai grandi registi … Read More »

El cuenco de plata, Argentina

Posted on giugno 1st, by Risguardi in Case editrici. No Comments

L’immagine stilizzata di una ciotola in argento (el cuenco de plata) accompagnata da un’epigrafe della scrittrice e dama di corte giapponese Sei Shōnagon costituiscono il biglietto da visita di questo editore argentino, sofisticato ma anche coraggioso nelle sue scelte. Nato nel 2004 a Buenos Aires e diretto da Edgardo Russo con la collaborazione del grafico Pablo Hernández, il marchio editoriale conta oggi più di 150 titoli che formano un catalogo che privilegia la qualità e la ricerca.

L’idea è quella di rivolgersi a un lettore forte, capace di seguire l’editore nella sua ricerca e di poter così usufruire dell’intera proposta: un lettore interessato, poniamo, alla filosofia che possa però essere incuriosito da un titolo di narrativa contemporanea che gli offre una diversa chiave di lettura di uno stesso tema.

Dieci le collane attualmente attive.

Tra queste Teoría y ensayo, in cui prevalgono le opere dei più importanti esegeti francesi dell’opera lacaniana (Jean Allouch, Guy le Gafey, Jacques Le Brun), senza ignorare pensatori italiani come Remo Bodei e teorici della letteratura come Leo Bersani.

El libertino erudito ripropone l’intelligenza dissacratoria di Jonathan Swift, di Voltaire e di David Hume, accanto all’Apologia di Galileo di Campanella … Read More »

Fiera di Buenos Aires 2013

Posted on maggio 31st, by Risguardi in Fiere. No Comments

Dal 25 aprile al 13 maggio 2013 si è svolta la Fiera Internazionale del Libro di Buenos Aires, la più frequentata manifestazione libraria del mondo di lingua spagnola, con oltre un milione di visitatori e più di diecimila operatori del settore. Quattrocento stand divisi in sette padiglioni nello spazio “La Rural” in Plaza Italia, nel quartiere di Palermo.

La Fondazione El Libro, un ente senza fine di lucro costituito da diversi soggetti (dalla Società Argentina degli Scrittori alla Federazione Argentina dell’Industria Grafica, passando per le associazioni degli editori) è la principale sostenitrice della Fiera, nell’ambito del suo progetto di promuovere il libro e la lettura attraverso fiere, mostre, donazioni a biblioteche pubbliche, concorsi e premi.

Insieme alla Fondazione TyPA (Teoría y Prática de las Artes), El Libro incoraggia inoltre la vendita dei diritti di traduzione delle opere di autore argentino, promuovendone con successo la vendita all’estero.

[pullquote align="left"]Il motto di quest’anno è “Libri come ponti” e, per sottolineare plasticamente questo concetto, l’invitata di onore è una città che dei ponti fa un marchio architettonico unico: Amsterdam.[/pullquote]

Per la seconda volta si sono tenuti gli incontri “Diálogo de Escritores Latinoamericanos”: è interessante come da qualche tempo … Read More »

Festival La Comédie du Livre

Posted on maggio 30th, by Risguardi in Fiere. No Comments

Dal 7 al 9 giugno 2013 si è tenuta a Montpellier La Comédie du Livre. Il festival, organizzato congiuntamente dal Comune di Montpellier e dall’associazione dei librai Coeur de livres, e patrocinato dal Centre National du Livre, è il secondo per importanza in Francia dopo il Salon du Livre di Parigi. Ospiti d’onore di quest’anno sono state l’Algeria e le letterature contemporanee del Maghreb.

Un’occasione per francesi e algerini di incrociare gli sguardi e accorciare, attraverso la letteratura, la fredda distanza creatasi tra i due popoli dopo i tragici fatti del ’62. La presenza a Montpellier di una comunità algerina di oltre 10.000 persone ha rappresentato un’ulteriore spinta alla riuscita della manifestazione, un’occasione per tanti giovani nati in Francia di avvicinarsi alla  storia e agli scrittori della loro terra.

[pullquote align="left"]Fare i conti con i “fantasmi d’Algeria” (questo era il titolo di uno degli incontri tenutisi a Montpellier) e con quelli incrociati nella direzione opposta è stata certamente una delle principali poste in gioco della manifestazione.[/pullquote]In questo senso, la presenza di autori poco allineati come Boualem Sansal (Rue Darwin, Gallimard, 2011) e Waciny Laredj (Les fantômes de Jerusalem, Sindbad, 2012), che, al contrario di Sansal, scrive … Read More »

Amazon Kindle Singles

Posted on maggio 28th, by Risguardi in Digitale, Editoria. No Comments

Amazon Kindle Singles è una piattaforma web lanciata nel 2011 esclusivamente dedicata a testi brevi di saggistica e narrativa, i cosiddetti e-shorts. L’iniziativa è un ibrido tra libreria e casa editrice. Da un lato, una libreria virtuale all’interno del megastore di Amazon.com, che propone una vetrina di testi originali selezionati, dalle 5000 alle 30.000 parole e con un prezzo medio di vendita inferiore ai due dollari, pubblicati sia da editori esterni che dalla stessa Amazon. Dall’altro, un piccolo marchio editoriale simile a quello di “un supermercato che produce in proprio una marca di salsa per fare concorrenza agli altri produttori”, secondo una spiccia analogia del New York Times.

[pullquote align="left"]“Considero il mio Single una specie di antipasto per i lettori in vista dell’acquisto di uno dei miei libri. Non è certo il modo più romantico di leggere, ma ha una sua logica, che rispetto”, Sloane Crosley[/pullquote]Tranne rare eccezioni, Amazon Kindle Singles non riconosce alcun anticipo agli autori e trattiene una percentuale del 30% sulle vendite. Ma sull’altro piatto della bilancia mette una platea di consumatori affidabile e di ragguardevoli dimensioni, che dal gennaio 2011 ha già fatto registrare l’acquisto di quasi 5 milioni di titoli.

L’idea … Read More »